Il tuo banner quì? Contattaci!

NEW: ONKYO, SEMPRE UN PASSO AVANTI

Articolo scritto da Il Blog della Tecnologia il 23 Gennaio 2013 alle ore 22:03

Onkyo inaugura il primo trimestre del 2011 con una grande novità: la nuova serie di amplificatori multicanali.

Prima tra tutte, anche questa volta, con la serie 9, inaugura l'autostrada delle novità di quest'anno.
Si tratta del 7.2 del TX-NR609, il 7.1 del TX-NR579, e dei 5.1 dei due fratelli minori, il TX-NR509 e del TX-NR309.
La vera novità sta nel top di gamma. Troppo top, troppo innovativo. Forse. Ma non per Onkyo.
Grazie al nuovissimo processore video Marvell Qdeo, Onkyo dona al mondo il primo amplificatore multicanale domestico capace di gestire immagini a risoluzione 4K. Si, avete capito bene, la risoluzione 4K, 4 volte la risoluzione FULL HD.
Proprio per questa novità, ho deciso di riprendere in mano il blog. Potrebbe bastare solo questa introduzione per concludere il post, ma proseguirò con qualche altro dettaglio tecnico.
Certificazione THX Select2 Plus, connessione alla rete LAN per la lettura di file audio presenti in pc o HD di rete (DLNA), riproduzione di radio in streaming, collegamento a siti come Napster, Last.FM, v.Tuner. Qualora non si avesse la possibiltà di arrivare con il cavo di rete, la nuova chiavetta WI-FI UWF Wireless USB Adapter, permette la connessione degli amplificatori Onkyo alla rete WiFi con standard 809.11b/g/n.
Per i patiti di Apple, questo amplificatore, come tutti gli altri della serie 9 sono dotati di una presa USB frontale compatibile con iPod ed iPhone, oppure potrà essere usata per la connessione con chiavette USB per la riproduzione di tutti i formati di file audio presenti.
Per quanto riguarda la connettività, spiccano i 5 ingressi HDMI posteriori ed 1 frontale, oltre ai consueti ingressi AV digitali ed analogici.
Altre novità sono l'OSD ed il pannello frontale rinnovati.
Il TX-NR579, vanta solo 4 ingressi HDMI e una sola uscita subwoofer, rinunciando alla certificazione THX, alla videoconnettività PC e all'Audissey DSX, mantenendo lo stesso chip di decodifica video.
Il modello inferiore invece rinuncia al 4K, al nuovo OSD e alla seconda zona, mentre il TX-SR309 rinuncia alla connettività di rete, seconda zona, all'Audissey, limitandosi a 3 ingressi HDMI, ma conservando i chip DAC Burr-Brown per la sezione audio.
I prezzi, secondo quanto dichiarato, resteranno nella fascia dei 300-350 per il più piccolo, per passare ai 600-750 euro per gli altri tre.

Continua a leggere...

Fonte: Il Blog della Tecnologia

Condividi questo articolo: