Il tuo banner quì? Contattaci!

“La crisi alza il rischio rapimenti”. Parola di compagnie di assicurazione

Articolo scritto da NoCensura il 23 Gennaio 2013 alle ore 22:01


Dal 2006 i premi del ramo sequestri sono aumentati del 20 per cento proprio in quei Paesi del sud Europa dove le difficoltà economiche e la disoccupazione stanno colpendo più forte: Grecia, Spagna e Italia

Di Alessio Pisanò - ilfattoquotidiano.it

C’è un settore che non risente assolutamente della crisi, anzi. E’ quello delle assicurazioni sui rapimenti che dal 2006 ha visto un aumento dei premi del 20 per cento proprio in quei Paesi del sud Europa dove la crisi ha colpito più forte: Grecia, Spagna e Italia. Il ragionamento delle grandi compagnie di assicurazioni è semplice: con la crisi aumentano disoccupati e povertà, il mix perfetto per un aumento dei casi di rapimento di rampolli vip e di determinate categorie di lavoratori. I colossi del settore assicurativo come Lloyd’s e Willis Group WSH.N non hanno dubbi: il settore è in espansione.
Diciamo che si tratta soprattutto di una previsione per il futuro. “E’ ipotizzabile che i più benestanti possano diventare soggetti a rischio rapimento in un simile clima di recessione economica. Ed è proprio su questi individui che stiamo cercando di modellare i nostri prodotti assicurativi”, afferma con cinismo Michael Sharp dei Lloyd’s di Londra. Ed ecco che lo sguardo si volge ai Paesi del sud Europa. “Si può dire che in questi Paesi stiamo assistendo ad un aumento della domanda di assicurazioni” visto che “proprio in queste zone si stanno verificando tutti gli ingredienti che ne fanno Paesi ad alto rischio”, spiega Will Miller di un’unità speciale sul rischio della Willis Group WSH.N.
LEGGI TUTTO»»…

Continua a leggere...

Fonte: NoCensura

Condividi questo articolo: